Iscriviti alla Newsletter :

Consulta il Blog e iscrivi la tua email: puoi ricevere direttamente informazioni sullo sviluppo della situazione umanitaria e geopolitica della regione rimanendo aggiornato sull'avanzamento dell' "Operazione Darfur".

Servizio by FeedBurner

I nostri aggiornamenti

19/10/10

Repubblica CentrAfricana / Sudan: 7 bambini riuniti con le proprie famiglie

Fonte: CICR (francese); Caffè Dunant nr. 441 del 19 ottobre  2010
Traduzione: non ufficiale di M.Grazia Baccolo

Bangui/Kartum (CICR) – Sette bambini sono stati riuniti alle loro famiglie a Obo (Repubblica centrafricana) e nel Sud Sudan con l’aiuto del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR). Erano stati separati dai propri genitori diversi anni fa, al seguito di violenze armate accadute nella regione.

"Questi bambini hanno provato immense sofferenze e gli è stata rubata una buona parte della loro infanzia" constata Alexandra Goodlad, capo ufficio del CICR nell’est della Repubblica centrafricana. Un aereo del CICR ha portato quattro bambini di Obo a Tambura, nel Sud Sudan, poi a Juba e a Yei, prima di ripartire da Tambura per Obo con altri 3 bambini che sono stati portati a casa loro nella Repubblica Centrafricana. "Ritrovare le loro famiglie è una prima tappa del lungo cammino verso la guarigione" ha spiegato la Signora Goodlad. 

David, 17 anni, e il suo giovane fratello Peter, sono stati rapiti nel 2008 quando un gruppo armato ha attaccato il loro villaggio del Sud-Sudan. I due fratelli sono stati separati e continuamente spostati, passando prima nella Repubblica democratica del Congo e poi in Repubblica Centrafricana.
"Ogni giorno, dovevamo portare pesanti catene ai piedi nudi e attraversare la savana" racconta David, "Coloro che erano troppo deboli venivano uccisi o abbandonati senza cibo. Ho sognato molte volte il giorno nel quale avrei potuto finalmente rientrare a casa".

Successivamente, quando David è riuscito finalmente a fuggire, si è ritrovato lontano da casa sua, nel nord-est della Repubblica Centrafricana. Si è rivolto alla Società Centrafricana della Croce Rossa che ha preso contatto con il CICR il quale si è occupato di David a Bangui e ha iniziato le ricerche per ritrovare la sua famiglia in Sudan.

Quando è ritornato in Sudan David ha scoperto che era successa la stessa cosa a Peter. "E’ un momento indimenticabile per noi" dice il fratello maggiore. "Avevamo perso tutte le speranze. Ognuno di noi pensava che l’altro fosse morto"

Ristabilire i legami familiari è una delle priorità del Movimento internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Dall’inizio del 2010, il CICR e la Società centrafricana della Croce Rossa hanno permesso lo scambio di 417 messaggi di Croce Rossa e hanno riunito nove bambini con le proprie famiglie. In Sudan il CICR e la Mezzaluna Rossa Sudanese hanno potuto trasmettere più di 10.000 messaggi e riunire 13 bambini con le loro famiglie.

SEGUICI IN RSS TWITTER FACEBOOK

Operazione Darfur è un iniziativa della Coordinazione Attività Umanitarie - Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Padova con la collaborazione del Segretariato Italiano Studenti di Medicina di Padova, il Parlamento Europeo degli Studenti, Joomla! Veneto e dell'Associazione culturale Stultiferanavis di Venezia.

Questo progetto è stato finanziato grazie a donazioni private, alla Provincia di Padova e al Bando nazionale 2008 del SISM.