Iscriviti alla Newsletter :

Consulta il Blog e iscrivi la tua email: puoi ricevere direttamente informazioni sullo sviluppo della situazione umanitaria e geopolitica della regione rimanendo aggiornato sull'avanzamento dell' "Operazione Darfur".

Servizio by FeedBurner

I nostri aggiornamenti

14/04/09

Pasqua in Darfur: Rapimenti, diplomazia e scontri etnici.

Fonte: AFP, Reuters, African Press Agency (Inglese), France Info (Francese)
Traduzione e sintesi: Coordinazione Darfur

Notizie a proposito del rapimento delle 2 volontarie di un ONG francese in Darfur: le due donne sarebbero vive e in buone condizioni. Un gruppo che si dice costituito da miliziani arabi ed ex ribelli del Darfur ha rivendicato il sequestro delle due volontarie. Sono in corso trattative per la loro liberazione.

Condizione ufficialmente posta per il loro rilascio sarebbe la tenuta di un nuovo processo ai responsabili dell' Arche de Zoe. L' associazione è tristemente famosa per avere due anni fa tentato di portare in Francia bambini Ciadiani e Sudanesi in vista di adozione internazionale senza le dovute autorizzazioni e presentando i bambini come orfani del Darfur. Al termine di una complicata vicenda i responsabili dell'associazione e i piloti del loro aereo erano stati arrestati, condannati e dopo alcuni mesi estradati dalle autorità del Ciad verso la Francia.

A Washington invece la diplomazia statunitense gioca l'apertura con il governo sudanese a patto che questo permetta il ritorno degli umanitari recentemente espulsi in Darfur. Un team costituito anche da due Premi Nobel starebbe elaborando una sorta di "Road map" per il Darfur.

Nel frattempo a Khartoum sono stati condannati ed impiccati 9 Fur (etnia predominante del Darfur) accusati dell'omicidio nel 2006 di un giornalista (vedi foto AFP) vicino all'ideologia del Governo. Scontri e proteste si sono svolti nei quartieri "africani" di Khartoum. Amnesty International denuncia: "i difensori degli imputati sono stati torturati".

SEGUICI IN RSS TWITTER FACEBOOK

Operazione Darfur è un iniziativa della Coordinazione Attività Umanitarie - Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Padova con la collaborazione del Segretariato Italiano Studenti di Medicina di Padova, il Parlamento Europeo degli Studenti, Joomla! Veneto e dell'Associazione culturale Stultiferanavis di Venezia.

Questo progetto è stato finanziato grazie a donazioni private, alla Provincia di Padova e al Bando nazionale 2008 del SISM.