Iscriviti alla Newsletter :

Consulta il Blog e iscrivi la tua email: puoi ricevere direttamente informazioni sullo sviluppo della situazione umanitaria e geopolitica della regione rimanendo aggiornato sull'avanzamento dell' "Operazione Darfur".

Servizio by FeedBurner

I nostri aggiornamenti

02/02/09

Il Sudan chiede all'UNAMID di lasciare Muhajiriya

Sintesi: Coordinazione Darfur
Fonte: UNAMID, Reuters (Inglese), ONU (Francese)

Muhajiriya è una città del Darfur attualmente controllata dai ribelli del Justice and Equality Movement (JEM) dopo che violentissimi combattimenti (tra i più feroci del 2008 secondo diversi osservatori) si sono svolti durante quest'ultimo mese per il suo controllo.

Diversi movimenti ribelli si sono scontrati tra di loro: Alcuni eserciti ribelli sono accusati da altri di aver cambiato campo e di essersi recentemente alleati con il Governo di Karthoum.

Avrebbero anche preso parte ai combattimenti milizie pro-governative.

Ora con grande probabilità il JEM si scontrerà con le forze regolari sudanesi che hanno annunciato un piano di attacco per riprendere il controllo sulla città.

Queste ultime violenze hanno costretto migliaia di persone a fuggire dalle proprie case e hanno fatto un numero ancora imprecisato di vittime. C'è grande timore per la sicurezza delle persone spostate che non sono ancora raggiungibili dagli aiuti umanitari.

L'UNAMID (il contingente di Pace a guida mista Unione Africana / ONU) ha annunciato ieri di aver ricevuto pressioni da parte dell'esercito regolare sudanese per abbandonare la città prima dell'avvio della sua offensiva. Un simile "invito" sarebbe stato rivolto anche a tutti gli stranieri presenti.

Attorno alla base dell'UNAMID di Muhajiriya in questi ultimi tempi si sono rifugiate numerosi civili alla ricerca di protezione. L'UNAMID si dice molto preoccupata per la loro sicurezza se dovesse essere costretta ad abbandonare la città. Incontri tra alcuni responsabili sudanesi e l'Unione Africana sarebbero in corso.

La città di Muhajiriya ci è già tristemente nota per essere stata il teatro di altri combattimenti negli anni scorsi: nell'ottobre 2007 molte ONG al seguito di Medici Senza Frontiera annunciarono di essere costrette ad interrompere i loro programmi e di doversi ritirare dalla città per le continue violenze.

AGGIORNAMENTO

NB: I partner della Coordinazione Darfur non sono responsabili per i contenuti provenienti dai siti internet esterni. Riferirsi alle fonti.

4/02/09 12.50AM

L'UNAMID rapporta il bombardamento di Muhajiriya ed esprime profonda preoccupazione.

4/02/09 02.14PM

- L'UNAMID non lascerà Muhajiriya. Sarebbero circa 200 i soldati di pace presenti in città. (UNAMID)
- Falliti i tentativi di mediazione per evitare l'attacco, rifiutata la possibilità del ritiro del JEM in cambio di una zona demilitarizzata. (Reuters)
- Nella stampa internazionale sono avvanzate cifre da ONG sul posto: 30 000 persone a rischio, 9000 spostati e 200 morti. (Aegis Trust UK, IRIN)

7/02/09 06.53PM

- Il JEM lascerà Muhajiriya in seguito ala decisione dell'UNAMID di rimanere in città e agli intensi sforzi diplomatici degli ultimi giorni. (ONU)

SEGUICI IN RSS TWITTER FACEBOOK

Operazione Darfur è un iniziativa della Coordinazione Attività Umanitarie - Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Padova con la collaborazione del Segretariato Italiano Studenti di Medicina di Padova, il Parlamento Europeo degli Studenti, Joomla! Veneto e dell'Associazione culturale Stultiferanavis di Venezia.

Questo progetto è stato finanziato grazie a donazioni private, alla Provincia di Padova e al Bando nazionale 2008 del SISM.