Iscriviti alla Newsletter :

Consulta il Blog e iscrivi la tua email: puoi ricevere direttamente informazioni sullo sviluppo della situazione umanitaria e geopolitica della regione rimanendo aggiornato sull'avanzamento dell' "Operazione Darfur".

Servizio by FeedBurner

I nostri aggiornamenti

06/11/08

Barack Obama: una nuova attenzione per il Darfur ?

All'indomani della vittoria del Senatore Barack Obama alla Presidenza degli Stati Uniti d'America la Coordinazione Darfur si interroga sulle prospettive che si propongono per la risoluzione della crisi umanitaria in Darfur e sulla direzione che gli Stati Uniti intendono prendere in questo contesto.

Il nuovo presidente americano si esprime sul Darfur (Inglese)



L'amministrazione americana uscente, al termine di un lungo dibattito interno, ha definito la situazione in Darfur con il termine di "Genocidio" alimentando il travagliato dibattito in seno alla comunità internazionale su questo delicato tema (vedi la scheda Genocidio sul nostro sito). Questa definizione è stata confortata il 14 luglio 2008 dai risultati dell'inchiesta del Procuratore Generale del Tribunale Penale Internazionale (TPI) che ha inserito il Genocidio tra i capi d'accusa all'incontro dei dirigenti sudanesi. La questione e le sue conseguenze saranno sottoposte al Consiglio di Sicurezza dell'ONU il prossimo 18 novembre.

Per semplificare possiamo spiegare l'importanza di tale approvazione per i paesi che riconoscono il TPI perché implicherebbe loro di agire "scavalcando" la sovranità dello stato ritenuto colpevole di tale crimine. Gli Stati Uniti a quest'oggi non riconoscono lo Statuto di questo tribunale e non sarebbero soggetto a tale vincolo.

Durante la campagna elettorale americana il tema del Darfur e le modalità dell' intervento americano sono state affrontate dai due candidati, in particolare durante il secondo dibattito televisivo consacrato alla politica estera.

Il neo eletto Presidente è ben conosciuto dall'insieme delle persone e organizzazioni che come la Coordinazione Darfur si impegnano per una maggior conoscenza della situazione sul campo e che premono per la risoluzione della terribile crisi umanitaria. Come Senatore Barack Obama si era in effetti espresso numerose volte per richiedere l'intervento della comunità internazionale in Darfur e per sostenere le campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica in America e nel mondo. All'occasione del suo recente viaggio in Africa si è recato al confine tra Ciad e Sudan per una tappa poco conosciuta della sua ultima campagna elettorale.

Il viaggio di Barack Obama in Ciad (Inglese)

SEGUICI IN RSS TWITTER FACEBOOK

Operazione Darfur è un iniziativa della Coordinazione Attività Umanitarie - Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Padova con la collaborazione del Segretariato Italiano Studenti di Medicina di Padova, il Parlamento Europeo degli Studenti, Joomla! Veneto e dell'Associazione culturale Stultiferanavis di Venezia.

Questo progetto è stato finanziato grazie a donazioni private, alla Provincia di Padova e al Bando nazionale 2008 del SISM.