Iscriviti alla Newsletter :

Consulta il Blog e iscrivi la tua email: puoi ricevere direttamente informazioni sullo sviluppo della situazione umanitaria e geopolitica della regione rimanendo aggiornato sull'avanzamento dell' "Operazione Darfur".

Servizio by FeedBurner

I nostri aggiornamenti

24/10/08

Scarso acesso alle cure mediche per i rifugiati del darfur in Egitto.

Fonte: rapporto Centre for Migration and Refugee Studies and the International Organization for Migration (IOM).

Elaborazione Coordinazione Darfur

Leggi la sintesi del rapporto (Inglese)

Lo studio IOM / CMRS pubblicato dall'agenzia notiziaria dell'ONU IRIN si focalizza sul rischio di trasmissione dell'influenza dei polli in Egitto dove sono stati rapportati 50 casi umani tra cui 23 mortali recentemente. La comunità medico-scientifica internazionale porta molta attenzione a questi casi data la generale preoccupazione di una possibile evoluzione a pandemia di questa infezione virale.

Emerge dal rapporto che la popolazione dei rifugiati del Darfur in Egitto è particolarmente vulnerabile al rischio infettivo per le difficili condizioni in cui sono costretti a vivere nel paese di rifugio e la loro grave difficoltà ad accedere alle cure mediche in generale.

La difficile relazione tra i riffugiati del Darfur e le autorità egizziane è stata più volte segnalata da organizzazioni in difesa dei rifugiati e dai media internazionali.

Il rapporto raccomanda alle autorità sanitarie Egiziane di integrare i rifugiati sudanesi nei programmi di prevenzione dell'influenza aviaria e più in generale di garantire l'acesso di queste persone alle strutture sanitarie.

Le autorità egizziane hanno convenuto della necessità di instaurare un rapporto di fiducia con questa numerosa comunità.

SEGUICI IN RSS TWITTER FACEBOOK

Operazione Darfur è un iniziativa della Coordinazione Attività Umanitarie - Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Padova con la collaborazione del Segretariato Italiano Studenti di Medicina di Padova, il Parlamento Europeo degli Studenti, Joomla! Veneto e dell'Associazione culturale Stultiferanavis di Venezia.

Questo progetto è stato finanziato grazie a donazioni private, alla Provincia di Padova e al Bando nazionale 2008 del SISM.