Iscriviti alla Newsletter :

Consulta il Blog e iscrivi la tua email: puoi ricevere direttamente informazioni sullo sviluppo della situazione umanitaria e geopolitica della regione rimanendo aggiornato sull'avanzamento dell' "Operazione Darfur".

Servizio by FeedBurner

I nostri aggiornamenti

09/07/08

Agguato mortale alla forza di Pace in Darfur

Da BBC news
leggi l'originale (Inglese) Traduzione: Coordinazione Darfur

Ricordiamo che sono solo 9000 le truppe di peacekeeping dispiegate in Darfur contro le 26 000 promesse.

Le Nazioni Unite riportano che sette membri della forza comune Nazioni Unite-Unione africana in missione di pace in Darfur sono stati uccisi e 22 feriti in un attentato. Funzionari delle Nazioni Unite riferiscono che si è trattato di uno dei più sanguinosi attacchi alle sue forze in questi ultimi anni.

Secondo la stampa statale sudanese i 40 veicoli corazzati della forza di Pace sono caduti in una trappola mentre efettuavano una pattuglia nel Nord Darfur. La missione di Pace Nazioni Unite-AU si sforza di contenere la violenza nella regione, forte di solo 9000 soldati. Armi pesanti, tra cui mortai e razzi a propulsione, granate, sono stati utilizzati in questo attacco, cosi hanno detto i funzionari delle Nazioni Unite. Non è ancora noto chi ha effettuato l'attacco. Tra le forze di Pace sono morti quattro ruandesi, un poliziotto Ghanese e un altro dall' Uganda.

'Indignati'

Dieci veicoli della missione Nazioni Unite-AU nel Darfur (Unamid) sono stati distrutti, sempre secondo i rapporti dei media statali sudanesi. "La missione è, ovviamente, indignata per l'attacco subito," ha detto il portavoce dell'Unamid Shereen Zorba all'agenzia di stampa Reuters.

Non è chiaro chi ne sia responsabile. Numerosi gruppi armati operano nel Darfur - fazioni ribelli, forze governative e suoi alleati, milizie criminali.
La settimana scorsa il ministro degli Affari esteri Djibril Bassole del Burkina Faso è stato nominato nuovo inviato di pace delle Nazioni Unite e dell'Unione africana in Darfur.

I due inviati di pace uscenti si sono adoperati tra i diversi gruppi armati nella regione per farli porre fine al conflitto.
I colloqui si sono complicati recentemente perché i movimenti ribelli si sono scissi in più di una dozzina di fazioni.

Dall'inizio del conflitto nel Darfur cinque anni fa, le Nazioni Unite stimano che circa 300 000 persone sono morte e più di due milioni di persone hanno dovuto abbandonare le proprie case.

Il conflitto è iniziato quando i ribelli hanno preso le armi in protesta contro la discriminazione che il governo sudanese eserciterebbe sulla regione.


Le milizie arabe pro governative sono accusate di perpetuare atrocità contro la popolazione nera africana.

SEGUICI IN RSS TWITTER FACEBOOK

Operazione Darfur è un iniziativa della Coordinazione Attività Umanitarie - Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Padova con la collaborazione del Segretariato Italiano Studenti di Medicina di Padova, il Parlamento Europeo degli Studenti, Joomla! Veneto e dell'Associazione culturale Stultiferanavis di Venezia.

Questo progetto è stato finanziato grazie a donazioni private, alla Provincia di Padova e al Bando nazionale 2008 del SISM.